La "Mirada" de Juan Bosco Maino

MainoIeri presso l'Ambasciata del Cile a Roma ho visitato la mostra fotografica intitolata "La Mirada de Juan Bosco Maino", desaparecidos italo-cileno, una delle vittime del famigerato Plan Condor, il cui processo si concluderà oggi 17 gennaio all'aula bunker di Rebibbia. Juan Bosco Maino Canales, nato il 19/02/1949 era Laureato in Ingegneria, Fotografo, militava nel “Movimiento de Acción Popular Unitaria” (Mapu). E' stato detenuto a Santiago il 26 maggio del 1976 per essere torturato dapprima a Villa Grimaldi, e poi fatto sparire a Colonia Dignidad, la colonia situata nell’isolata zona precordillerana di Parral, sulle rive del fiume Perquilauquén. A Colonia Dignidag il leader Paul Schäfer (nazista rifugiato in Cile agli inizi degli anni '70) vantava stretti rapporti con i sevizi segreti di Pinochet. Sulla testata AgoraVox un po di tempo fa ho avuto modo di scrivere un Articolo su Colonia Dignidad