Cuba: la bellezza dell’orgoglio nazionale

“Il maggior potenziale della resistenza cubana consiste nella coscienza estesa in un corpo democraticamente partecipativo della propria esperienza fondante”

 

Con queste parole Josè Carlos Rodriguez Ruiz, Ambasciatore di Cuba in Italia, ha concluso il suo intervento nell’ambito della commemorazione dei sessant’anni del trionfo della Rivoluzione cubana, che si è svolta a Roma pochi giorni fa presso il noto CirCuba. L’evento ha rappresentato un momento di aggregazione significativo, che ha voluto sottolineare non solo l’importanza storica dei fatti che hanno interessato l’Isla Grande da quel lontano 1° gennaio del 1959.  L’immensa platea ha potuto apprezzare una certa attitudine del popolo cubano all’arte e alla cultura, sotto ogni forma ed espressione. Canti, balli, musica delle orchestre tipiche, acrobati, prestigiatori, bambini festosi e tanto altro, hanno contribuito a offrire la più autentica testimonianza dello spirito di un’intera collettività che, ancora oggi, continua orgogliosamente a percorrere il proprio cammino, al di là degli ostacoli. Non si è trattato di una commemorazione fredda e distaccata, come spesso accade quando le istituzioni prevalgono sull’individuo; lo spirito e la rievocazione dei valori fondanti della società cubana sono stati presentati e rinsaldati con allegria, coraggio e la bellezza di un sano orgoglio nazionale.

 

Leave a Comment