Ipotesi

 

Secondo Erik Lönnrot, il protagonista del racconto breve “La morte e la bussola” di Jorge Luis Borges, la realtà è quasi sempre poco interessante, priva di stimoli. E da ragionatore puro, un po’ avventuriero – come l’autore lo tratteggia nel testo – non aveva tutti i torti. Un’ipotesi è la preliminare sottesa a un ragionamento, ciò che viene pensato come possibile e su cui si imposta un’indagine. In questo si cela l’avventura stimolante dell’investigazione.

 

«Non è il caso di fare troppe elucubrazioni” diceva Treviranus, brandendo un imperioso sigaro. «Tutti sappiamo che il Tetrarca di Galilea possiede i migliori zaffiri del mondo. Qualcuno per rubarli, sarà penetrato qui per errore. Yarmolinsky si è alzato; il ladro ha dovuto ucciderlo, Cosa le sembra?».

«Possibile ma non interessante» rispose Lönnrot. «Lei mi risponderà che la realtà non ha assolutamente l’obbligo di essere interessante. Io le ribatterò che la realtà può prescindere da quell’obbligo, ma non le ipotesi. In quella che lei ha improvvisato, interviene abbondantemente il caso».

 

 

Leave a Comment