Premio speciale “Racconto Etnico” per “L’altra forma dell’assenza”

“L’altra forma dell’assenza” (Rapsodia Edizioni) scritto con Patrizia Gradito ha ottenuto, in data 2 giugno 2019, il premio speciale “racconto Etnico” al concorso letterario Città di Fermo (V edizione).  “La otra forma de la ausencia” ha granato el premio especial de cuento etnico al Concurso literario ciudad de Fermo (Italia) – homenaje a la cultura misanteca.

La novella si inserisce nel progetto letterario Novelas por la identidad, ideato da Nicola Viceconti nel 2009 sui temi storico-sociali dell’America latina e che, da circa due anni, vede la collaborazione della scrittrice Patrizia Gradito. “L’altra forma dell’assenza” pubblicato da Rapsodia Edizioni, elaborato a quattro mani, è dedicato alla cultura messicana. Già in alcune interviste, Nicola Viceconti e Patrizia Gradito hanno dichiarato che  l’ispirazione a scrivere questo racconto ha avuto origine in occasione della partecipazione al “Festival internazionale di Misantla”, la città magica nello stato di Veracruz, dove Nicola Viceconti ha avuto l’onore di partecipare e presentare alcune delle sue poesie raccolte in “Torneranno i cavalli al galoppo” (Ensemble Edizioni).

“Il Messico ha lasciato in me e Patrizia Gradito una traccia indelebile. Insieme abbiamo condiviso tali suggestioni, per dare spazio alla fusione di diverse prospettive e rappresentazioni. Questo scambio creativo e culturale – già sperimentato con successo nella realizzazione di alcuni racconti brevi, tra i quali mi preme ricordare  “Stella stellina la notte si avvicina”, per aver ottenuto un prestigioso premio al Concorso letterario “Il Convivio 2018” – rappresenta il terreno fertile sul quale ha germogliato quest’opera, pubblicata in Italia e in corso di pubblicazione in Messico (“La otra forma de la ausencia”, tradotto dai traduttori, Losh Zacarias Moreno e Dario Anelli). L’opera, con prefazione del poeta misanteco Vicente Mota e la medesima copertina in entrambe le edizioni (a cura del grafico italiano Edoardo Fabbroni), gode dei patrocini dell’Ambasciata del Messico in Italia, del Municipio Fuerte y en grande dell’antica città veracruzana e dell’Associazione “Caminando unidos por Misantla”.

Leave a Comment